lunedì 7 ottobre 2013

Passato di verdure autunnale: il pieno di vitamine, grazie!

Buon pomeriggio,
certo che, questa ricetta che vi propongo questa sera non è una ricetta...mmm come si può dire: "golosa".
Semplicemente un passato di verdure con verdure di stagione, ideale se avete trascorso un fine settimana alle prese con cene, pranzi domenicali e infiniti dolci.
Ci vuole proprio, anche più di una volta a settimana un pieno di verdure, come dico io "il pieno di vitamine, grazie!"
Un pranzo o una cena leggera dopo giornate di stravizi.

Poi se avete il frigo mezzo vuoto con varie verdure ormai da consumare..vi invito a provare un passato di verdure genuino.
Per me che sono a dieta di questi passati ne faccio veramente tanti, faccio delle porzioni singole e poi congelo. Preferisco nettamente quelli fatti da me che quelli già pronti.

Intanto voglio condividere con voi l'ultimo passato di verdure che ho sperimentato e che è stato pubblicato sul sito Ricette Calorie.

Ingredienti per 4 persone (noi in casa siamo in due, io ne preparo il più possibile e poi congelo)


6 carote (300 g)
250 g di Broccoli
1/2 cavolfiore (250 g)
2 zucchine piccole (200 g)
1 piccolo mazzetto di bieta (120 g)
120 g di Fagioli borlotti lessi 
120 g di Spinaci, lessi
85 g di Cipolle dolci
1 scalogno
30 g di Sedano rapa
1 gambo di sedano
1 ciuffo di erba cipollina


Procedimento

Fagioli borlotti e spinaci lessati in precedenza (erano avanzi)

Lavate e tagliate: sedano rapa, sedano, cipolle, erba cipollina, carote, cavolfiori e broccoli e mettete tutto in un pentolone e riempite con acqua fredda. Fate bollire per circa 20 minuti.

Intanto tagliate le zucchine a rondelle spesse.

Quando comincia a bollire aggiungete: un cucchiaio raso di sale e le zucchine, fate bollire ancora per 5 minuti. Subito dopo aggiungete la bieta gli spinaci e i borlotti. Ancora 5 minuti di bollitura e poi spegnete.


Frullate tutto e aggiungete un filo di olio extra vergine di oliva.

Per conoscere i valori nutrizionali: calorie, proteine, vitamine, etc..cliccate qui, potrete analizzare al meglio questa ricetta.

Non vi resta che provare: buono e genuino.
Provare per credere!